La profilassi vaccinale

La profilassi vaccinale è fondamentale nel nostro cane, dato che le malattie virali sono molto pericolose, a volte anche mortali. Oggi esistono in commercio dei vaccini completi, che sono essenziali per l’immunizzazione attiva dei cani e per prevenire le malattie causate da diversi ceppi virali, come ad esempio il cimurro, il virus dell’epatite canina, della leptospirosi, dell’adenovirus, della parainfluenza, nonché per ridurre l’infezione a livello intestinale causata dal coronavirus.

L’immunità inizia dopo circa due settimane dalla seconda vaccinazione e la durata è di almeno un anno. La profilassi vaccinale va iniziata a circa sei settimane di vita. Inizialmente al cucciolo vanno somministrate due vaccinazioni: la prima tra le sei e le otto settimane, la seconda dalla decima settimana. Il richiamo delle vaccinazioni va fatto annualmente.

In seguito alla prima vaccinazione, in alcuni cuccioli può svilupparsi un piccolo gonfiore generalizzato della durata di pochi giorni. Dopo la seconda vaccinazione a volte si sviluppa un piccolo gonfiore palpabile sul punto di inoculazione, che può durare fino a cinque giorni. Queste reazioni passeggere si risolvono senza bisogno di trattamenti.

La cosa importante è verificare, al momento dell’acquisto del cucciolo, che tutto il programma vaccinale sia stato completato.